V73 #VenetianAttitude

In molti hanno parlato di lei.
C’è chi l’ha definita come mangiare un’intera scatola di cioccolatini al liquore in una sola volta, chi sostiene che sia il posto più romantico del mondo ma che sia ancora meglio quando non c’è nessuno, chi addirittura attribuisce al suo nome “Venezia” il significato latino di “Veni etiam” torna di nuovo. E chi ancora sostiene che sia la città in cui terra e acqua fanno l’amore, chi la descrive come lontana dal mondo e dal tempo, staccata, immobile e imperitura, chi invece ne parla come di un imbroglio, una città a metà favola e a metà trabocchetto. Ad ogni modo, il fatto che ognuno ne dia una sua visione personale e ne parli in modo diverso è proprio perchè Venezia non è solo una città, è uno stato d’animo, è un atteggiamento, è un labirinto non solo di calli ma anche di pensieri ed emozioni. E’ una città che un giorno ti da tutto e il giorno dopo te lo toglie un po’ come l’alta marea che va e che viene. E’ una donna, speciale, sicura, orgogliosa, sognatrice, a volte eccentrica e capricciosa, non la puoi imprigionare, non la puoi trattenere e non la puoi capire, la puoi solo amare ed accettare così com’è. Questa per me è Venezia.
Con questi scatti e questo video ho voluto mostrarvi un marchio a cui sono molto legata V73 proprio per la sua storia, in quanto nasce a Venezia dal sogno di Elisabetta Armellin: “A Venezia cercavo ispirazione passeggiando tra le calli e in quel vicolo che ogni giorno mi conduceva all’Atelier di pittura. Ricordo che tra le quattro cifre che indicavano il civico dell’Atelier c’era il 73, l’anno della mia nascita e numero ricorrente nella mia vita”. Ho voluto inoltre portarvi nei miei luoghi preferiti per mostrarvi un lato più intimo e nascosto di questa Venezia che troppe volte viene considerata solo dal punto di vista turistico senza capirne l’essenza più profonda.
Negli scatti che seguono indosso alcuni modelli della collezione primavera/estate 2016 firmata V73 che ha proposto per questa stagione una linea pensata per ogni donna, dalla più sofisticata alla più sbarazzina. Una borsa adatta ad accompagnare noi donne nelle nostre avventure quotidiane, perchè si sa che nelle nostre borse abbiamo un mondo dentro e non a caso spesso si dice “guarda nella borsa di una donna per capire chi è e dove va”.
Vi lascio alle immagini e alle riprese che penso trasmettano più di mille parole e spero di essere riuscita a farvi respirare un po’ dell’aria e dell’atmosfera della mia città.
Un abbraccio e auguri a tutte le donne!

Photo and Video by Francesca Bandiera Photography

IMG_5954

IMG_5892

IMG_5960

IMG_5909

IMG_5926

IMG_5213

IMG_5336

IMG_5072

IMG_5134

IMG_5507

IMG_5568

IMG_5534

IMG_5488

IMG_6157

IMG_6217

IMG_6161

IMG_6191

IMG_6123

No Comments Yet.

Leave a Comment

*